Ruota il dispositivo per accedere correttamente ai contenuti del sito.

Conto Base

Sono operativi dal primo di giugno i cosiddetti “Conti Base”, inseriti dal governo Monti tra le novità del decreto “Salva Italia” con finalità di tutela delle fasce deboli per l’accesso al servizio di Conto Corrente, inclusione bancaria ed effettiva ed efficace partecipazione sociale.
Sulla base della Convenzione sottoscritta dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con Abi, Poste Italiane e AIIP (Associazione Italiana degli Istituti di Pagamento), la Cassa ha attivato quattro specifiche tipologie di Conto Corrente. In termini generali è doveroso sottolineare che la formula del Conto Base non include emissione di assegni, carta di credito, accesso a finanziamenti, collegamento con deposito titoli, o scoperture. Essa inoltre non dà remunerazione per gli importi in giacenza, e pone come condizione che l’intestatario non debba risultare titolare di altri rapporti presso l’Istituto.
Riportiamo qui di seguito le più importanti caratteristiche di ciascun conto, e alcune note esplicative.
  • Conto di base per consumatori: entro un limite massimo prestabilito di movimentazioni consente di effettuare, a fronte di un canone omnicomprensivo di 60,00 euro l’anno, operazioni di versamento, prelievo contante, prelievi da ATM, pagamenti tramite bonifico, ricevimento di pagamenti tramite bonifico, estratto conto allo sportello, ricezione di informativa ed altro.   
  • Conto base svantaggiati: attivato sulla base della presentazione di certificazione Isee pari o inferiore a 7.500,00 euro, il conto prevede un canone omnicomprensivo gratuito, è esente dall’imposta di bollo (diversamente da tutte le altre tre tipologie di conto) ed ha la medesima operatività limitata del conto di base per consumatori.
  • Conto pensionati: è riservato ai soggetti con trattamenti pensionistici fino ai 1.500,00 euro mensili (così come il conto base pensionati), e prevede la gratuità delle operazioni indicate nel conto di base per consumatori, ma con un limite nella tipologia e nel numero massimo di operazioni previste, che risulta ancora più stringente rispetto alle casistiche precedenti.
  • Conto base pensionati: è riservato ai soggetti con trattamenti pensionistici fino ai 1.500 euro mensili (così come il conto pensionati), e a fronte di un canone omnicomprensivo di 50,00 euro l’anno prevede l’operatività entro i limiti e le tipologie stabilite per il conto base per consumatori.


Per maggiori informazioni consultare i fogli informativi nella sezione Trasparenza Bancaria - Fogli informativi - Risparmio - Conti Correnti - Consumatori

Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.
Le condizioni contrattuali sono indicate nei Fogli Informativi messi a disposizione del pubblico presso gli sportelli della banca e nella sezione “Trasparenza e Normative” del sito internet.